Home News Se Epifani è il sindacalista dell’anno alla D’Addario che premio le danno?

Seguendo la stampa

Se Epifani è il sindacalista dell’anno alla D’Addario che premio le danno?

1
2

“Guglielmo Epifani riceve oggi dal Riformista il premio come migliore sindacalista dell’anno” Dice Tonia Mastrobuoni sul Riformista (16 gennaio) Alla D’Addario il premio per la castità e a Morgan quello per la lotta alle droghe

“E’ meglio qualche magistrato in più in lista” Dice Antonio Di Pietro alla Repubblica (16 febbraio) Così si sfata ‘sta bufala della politicizzazione delle toghe

“Mi saluti D’Alema. Lo conosce?” Dice Emilio Fede alla Repubblica rivolgendosi a Pier Luigi Bersani (16 febbraio) Fede è un padrone di casa magnifico, all’ospite fa sempre domande alle quali si presuppone, si sappia rispondere senza difficoltà

“Depardieu fa Dumas, l’accusano di razzismo” Dice un titolo della Stampa (16 febbraio) Un bianco non può interpretare un mulatto come Dumas? Alé! Si torna all’apartheid

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. il premio c’è:
    Premio: “ero una qualsiasi prostituta, ma sono diventata la più famosa d’Italia, perché sono riuscita a farmi portare a letto dal presidente del Consiglio, mi hanno candidata al Comune di Bari e per poco non mi candidavano al Parlamento Europeo”. Un po’ lunga come motivazione, ma sufficiente per meritare un premio…

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here