Home News Sicurezza. A Roma la politica di Alemanno funziona

Sicurezza. A Roma la politica di Alemanno funziona

0
42

“I dati diffusi dal Ministero dell’Interno e pubblicati oggi da Il Sole 24 Ore rappresentano un risultato importante raggiunto dalla giunta Alemanno”. Lo ha affermato Fabrizio Santori, consigliere Pdl  e presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma.

Santori si riferisce all'analisi pubblicata dal Sole 24 in cui emerge che nel 2008 c'è stato un calo complessivo dei delitti commessi a Roma e provincia del 17,98%. “E' un importante segnale dal quale partire per continuare a migliorare la nostra politica di tutela della legalità e di lotta ad ogni forma di degrado”, ha detto il consigliere capitolino ricordando che “il sindaco Alemanno e la sua giunta si sono da subito impegnati per la firma del Patto per Roma Sicura finalizzato a restituire sicurezza alla Capitale”.

Secondo le rivelazioni del Viminale, infatti, i soggetti denunciati e quelli arrestati sono aumentati, risultati che per il presidente della Commissione sicurezza sono da attribuire al ruolo fondamentale e l’incremento delle attività di contrasto da parte delle Forze dell'Ordine.

Dai dati pubblicati, si legge che è avvenuta una drastica riduzione dei furti con destrezza (-41,18%) e con strappo (-46,51%). “Si tratta di reati che avvengono principalmente nelle ore diurne, a dimostrazione dell’importanza della maggiore presenza delle Forze dell’Ordine nel controllo del territorio”, ha tenuto a precisare Santori. Significativi sono inoltre il calo dei furti d’auto (-19,33%), quello dei furti nelle abitazioni private e il decremento delle rapine del 16,67%.

Per il consigliere Pdl tale cambiamento è anche il risultato degli impegni e l’attenzione a livello nazionale assunti dal Governo nelle politiche per la sicurezza. “Le persone arrestate sono aumentate del 14%”.

Sul fronte dei minori diminuiscono sia i soggetti denunciati (-14,93%) sia quelli arrestati (-32,08%). “In questo contesto appare importante sia il lavoro di attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità minorile sia gli interventi sociali e l’accresciuta attenzione delle famiglie alle problematiche dei figli”, ha concluso Santori. 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here