Home News Sismi: Branciforte attacca riforma servizi

Sismi: Branciforte attacca riforma servizi

0
35

Il capo del Sismi, l’ammiraglio Bruno Branciforte, di fronte alla commissione Affari costituzionali del Senato attacca quei provvedimenti che in ambito di riorganizzazione del Sismi, comporterebbero la “perdita” della sua presenza territoriale in Italia, affermando che sarebbe "una grossolana razionalizzazione delle risorse disponibili" e non gioverebbe alle capacità info-operative" del servizio segreto estero.
"La questione -ha proposto- potrebbe essere trattata separatamente con uno studio della presidenza del Consiglio, consultando i dicasteri competenti per essere poi definita nell'ambito dei regolamenti" previsti dal disegno di legge in discussione. L’audizione dell’ammiraglio infatti arriva in seguito all’approvazione della Camera del provvedimento che prevede un nuovo riparto di competenze tra Sie e Sin (il Servizio informazioni nazionale, erede del Sisde) ispirato ad un criterio territoriale. Branciforte denuncia anche gli effetti negativi causati dalla riduzione degli stupendi. "Come ha già avuto modo di rappresentare il segretario generale del Cesis - ha detto -, ribadisco che quella sostanziale riduzione del trattamento economico del personale non può non comportare effetti negativi all'organizzazione in un momento in cui si richiede peraltro un maggiore sforzo e maggiori rischi".

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here