Sky fa causa a Mediaset: “Si rifiuta di vendere spazi per la nostra pubblicità”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Sky fa causa a Mediaset: “Si rifiuta di vendere spazi per la nostra pubblicità”

16 Settembre 2009

News Corporation attraverso la sua controllata Sky Italia ha presentato un ricorso d’urgenza al tribunale di Milano contro le società del gruppo Mediaset Rti e Publitalia per il rifiuto opposto alla richiesta di Sky di acquistare pubblicità sulle principali emittenti commerciali italiane, Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Lo ha annuncia la News Corporation di Rupert Murdoch in una nota diffusa a Londra.

Nel ricorso si accusano le due società di violazione delle regole Antitrust in base all’articolo 82 del Trattato Europeo e per concorrenza sleale. La società di Murdoch sostiene infatti che con sono stata violate le norme della concorrenza europea, così come le regole sulle comunicazioni in Italia.

Secondo ambienti ben informati, la querelle tra Sky Italia e le due società del gruppo Mediaset va avanti da settimane, con la tv satellitare che cerca di acquistare spot per promuovere la sua campagna abbonamenti senza riuscirvi. L’azione legale di Sky Italia è solo l’ultimo capitolo di una concorrenza sempre più serrata tra i due gruppi sul terreno della pay tv italiana, con Mediaset impegnata ad allargare il bacino di utenti di Mediaset Premium e Sky a mantenere ed estendere il numero dei suoi abbonati, vicini al traguardo dei 5 milioni (circa 4.750.000 secondo gli ultimi dati).

Mediaset giudica "infondate" le accuse di concorrenza sleale ipotizzate da Sky in un esposto. ”Mediaset – si legge in una nota – reputa sconcertante l’annuncio di Sky di voler ricorrere in giudizio per la presunta violazione delle regole sulla concorrenza. Stupisce infatti che un operatore che nel mercato della pay tv satellitare è monopolista assoluto avvii un’azione legale contro un’altra azienda televisiva accusandola di violazione delle norme antitrust. Mediaset respinge quindi le accuse infondate del concorrente e certa delle proprie buone ragioni attende con serenità il confronto nelle sedi giudiziarie”.