Home News Somalia: 88 mila profughi a Mogadiscio

Somalia: 88 mila profughi a Mogadiscio

0
20

Tre giorni di scontri nella capitale somala Mogadiscio hanno provocato 88.000 sfollati, che si aggiungono alle centinaia di migliaia di persone scappate per le violenze quest'anno.

Lo riferiscono oggi le Nazioni Unite.

In un comunicato senza precedenti, 39 agenzie umanitarie aggiungono di non poter rispondere alla "catastrofe umanitaria" in Somalia per via della mancanza di sicurezza nella nazione del Corno d'Africa, in una situazione di anarchia dal 1991.

"Quasi 90.000 persone hanno lasciato Mogadiscio o si sono spostate in aree più sicure all'interno della città per sfuggire all'ultima esplosione di violenza", dice l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) a proposito degli scontri che hanno avuto luogo tra sabato e lunedì con diverse decine di morti, come dicono i residenti.

"Si vedono gruppi di persone che protestano in maniera spontanea, chiedono aiuto alla comunità internazionale e si chiedono per quanto tempo Mogadiscio continuerà ad essere distrutta", dice l'Unhcr citando un membro dello staff in Somalia.

Dal 2004 in Somalia c'è un governo provvisorio sostenuto dalle Nazioni Unite che cerca di riportare l'ordine nel Paese.

Le forze somale e i militari etiopi loro alleati devono fare i conti con attacchi giornalieri da parte dei ribelli islamici.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here