Stampa araba apprezza piano Marshall proposto da Berlusconi

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Stampa araba apprezza piano Marshall proposto da Berlusconi

03 Marzo 2009

La proposta di un ‘Piano Marshall’ per l’economia palestinese, rilanciata ieri dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in occasione del vertice di Sharm el-Sheikh, trova oggi spazio sulla stampa araba. In particolare alcuni giornali, come il palestinese ‘al-Ayam’ o l’emiratino ‘al-Ittihad’, mettono in evidenza le parole di apprezzamento per il piano italiano pronunciate dal presidente dell’Autorità nazionale palestinese Abu Mazen. «Il presidente palestinese ha sostenuto con forza il ‘Piano Marshall’ per la ripresa dell’economia dei Territori palestinesi proposto dal premier italiano Berlusconi al vertice di Sharm el-Sheikh – si legge su ‘al-Ittihad’ – pur avvertendo che questo genere di sforzi sono minacciati dall’assenza di una soluzione politica della crisi nella regione». Anche il giornale di Ramallah, ‘al-Ayyam’, noto per essere uno dei tre principali quotidiani della Cisgiordania messo al bando a Gaza dagli uomini del movimento di resistenza islamico Hamas, dedica alcune righe alla proposta italiana. «È necessario ringraziare ed esprimere un forte apprezzamento da parte dell’Anp a Berlusconi per il ‘Piano Marshall’ per la ricostruzione dei Territori palestinesi – si legge sul giornale che cita Abu Mazen – Ritengo che piani come questo possano dare un sostegno reale all’economia palestinese e in particolare è importante sostenere i progetti che riguardano il turismo palestinese che sta vivendo una forte crisi in questo periodo e mi riferisco in particolare al turismo religioso». Proprio su questo aspetto del ‘Piano Marshall’ si è concentrata l’agenzia di stampa ufficiale palestinese ‘Wafà che, parlando del summit di ieri, ha spiegato che «il presidente egiziano Hosni Mubarak ha ricordato il ‘Piano Marshall’ per l’economia palestinese puntando sull’arrivo nei Territori del turismo religioso come sull’accordo con le compagnie aeree per rafforzare questo settore». Su questo aspetto si è concentrato, infine, l’articolo di apertura del giornale arabo ‘al-Sharq al-Awsat’, che sottolinea come Berlusconi abbia previsto nel suo piano anche la necessità di costruire nuovi alberghi nei Territori palestinesi per sostenere la ripresa del turismo nell’area.