Terremoto. Regione Lazio dichiara stato calamità per 14 comuni reatini

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Terremoto. Regione Lazio dichiara stato calamità per 14 comuni reatini

17 Aprile 2009

La Regione Lazio ha dichiarato lo "stato di calamità naturale" per quattordici Comuni della Provincia di Rieti, danneggiati dal terremoto del 6 aprile in Abruzzo e dalle successive scosse e chiede al Governo il riconoscimento dello stato di emergenza per ottenere "interventi, sostegni e risorse straordinarie".

È quanto stabilito con una delibera, proposta dal presidente Piero Marrazzo, e approvata nella seduta odierna della giunta. Il terremoto, si legge nella delibera, "ha causato danni anche al patrimonio pubblico e privato dei Comuni di Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgorose, Borgovelino, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Fiamignano, Micigliano, Pescorocchiano, Petrella Salto e Posta".