Terrorismo: prosciolto imam di Milano

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Terrorismo: prosciolto imam di Milano

28 Maggio 2007

L’imam della moschea di viale Jenner, Abu Imad, è stato prosciolto
dall’accusa di associazione per terrorismo internazionale per intercorsa prescrizione.

Il processo ha portato alla condanna
di tre imputati con pene che vanno dai 4 ai 4 anni e sei mesi di reclusione.
Altri 32 imputati sono stati prosciolti per prescrizione o assolti.

Il gruppo era accusato di aver svolto, a partire dagli inizi
degli anni ’90, il ruolo di snodo logistico per l’invio in Bosnia di mujahedin
provenienti da vari paesi medio orientali e di aver compiuto attività di
propaganda jihadisa.

Nelle scorse udienze, era stato lo stesso pm Elio Ramondini
a chiedere 27 assoluzioni e otto prescrizioni. Il rappresentante dell’accusa
aveva spiegato che si trattava di una scelta obbligata per via della legge del
5 dicembre del 2005, la cosidetta ex Cirielli che aveva cambiato i termini di
prescrizione dei reati.