Terrorismo. Proseguono a Monaco le ricerche del sospettato

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Terrorismo. Proseguono a Monaco le ricerche del sospettato

21 Gennaio 2010

Proseguono le ricerche dell’uomo che ieri ha fatto scattare un allarme bomba all’aeroporto di Monaco di Baviera, dando il via a un’imponente operazione di sicurezza che ha mobilitato centinaia di poliziotti ed ha notevolmente rallentato il traffico aereo per diverse ore. "Stiamo certamente cercando l’uomo, ma vorrei sottolineare che la cosa non ha un rilievo penale", ha detto il portavoce della polizia aeroportuale, Albert Poerschke, all’agenzia stampa tedesca Dpa.

Controlli sono stati eseguiti anche ieri sera tra i passeggeri arrivati a Madrid da Monaco di Baviera, ma senza risultati. Ieri, infatti, fonti della polizia avevano indicato che probabilmente il passeggero si era imbarcato su un volo per la Spagna. Secondo fonti di stampa, si tratterebbe di un uomo d’affari di circa 50 anni. Intanto, il ministro dell’Interno tedesco, Thomas de Maiziere, ha detto oggi di prendere questo episodio "molto seriamente" e non ha escluso la necessità di trarre le dovute "conseguenze per l’aeroporto di Monaco".

Tuttavia, ha sottolineato, bisognerà prima analizzare attentamente il video con le immagini dell’uomo sospetto mentre attraversa i controlli di sicurezza. Il sindacato di polizia, invece, non sembra disposto ad aspettare. L’organizzazione, infatti, ha chiesto una verifica immediata dei sistemi di sicurezza di tutti gli aeroporti tedeschi.