Home News Terrorismo. Said al-Adel è il successore di Bin Laden

Terrorismo. Said al-Adel è il successore di Bin Laden

0
67

Seif al-Adel è il nuovo numero uno di al-Qaeda, anche se il suo incarico è a tempo determinato. E' la prima volta che si parla di leadership dal giorno del blitz di Abbottabad. L'operazione fu realizzata con successo dopo mesi di sorveglianza anche grazie all'uso di sofisticati droni invisibili ai radar. Ora la caccia si concentra sul braccio destro di Osama.

La nomina di Seif al-Adel precede l'investitura ufficiale di Al Zawahiri, ritardata forse dall’impossibilità per i vertici del gruppo di riunirsi. Molti pronosticano l’ascesa di uno yemenita di grande carisma: Anwar al-Awlaki, nato negli States, e sostenuto dai membri sauditi e yemeniti della rete. Questi credono, infatti, che il successore di Bin Laden debba provenire dalla Penisola Arabica e non dal Nord africa, patria di al-Zawahiri e al-Adel.

La nomina chiarisce la natura dei rapporti di forza all’interno dell’organizzazione, dove la corrente egiziana sembra al momento rafforzarsi. Muhamad Ibrahim Makkawi, questo il suo vero nome, è stato rilasciato lo scorso settembre dalle forze di sicurezza iraniane, dopo quasi dieci anni di prigionia. Fuggito dall’Afghanistan nel 2002, per sfuggire ai bombardamenti USA, aveva fatto perdere le sue tracce. Poi la notizia: il giornale al-Rai al-Amm pubblica un articolo in cui si racconta che Seif al-Adel era ritornato operativo in Afghanistan. Sulla sua testa c'è una taglia di 5 milioni di dollari. 

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here