Tessera del tifoso. Proteste a Torino davanti a Comune e albergo della Nazionale

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Tessera del tifoso. Proteste a Torino davanti a Comune e albergo della Nazionale

08 Settembre 2009

Protesta di alcune centinaia di ultras davanti al Comune di Torino contro la tessera del tifoso, in occasione della presentazione dell’iniziativa, da parte del presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, insieme al sindaco Sergio Chiamparino e ai presidenti di Juventus e Torino Cobolli Gigli e Cairo. Imponente il servizio d’ordine. I tifosi hanno poi attraversato in corteo le vie del centro. Contestazione sotto l’albergo che ospita la Nazionale.

Alcune centinaia di ultrà stanno protestando oggi pomeriggio, davanti al Comune di Torino, contro la tessera del tifoso. Lo spunto è la presentazione dell’iniziativa, da parte del presidente della Federcalcio Giancarlo Abete, in una conferenza stampa con la presenza del sindaco di Torino, Sergio Chiamparino. "No alla tessera del tifoso" è lo striscione che è stato messo su alcune transenne sistemate dalle forze dell’ordine davanti al Comune di Torino per impedire che i tifosi possano fare ingresso nel palazzo comunale. La zona è presidiata da un imponente servizio d’ordine di polizia e carabinieri. Alla protesta degli ultrà davanti al Municipio di Torino, dove è in corso la presentazione della tessera del tifoso, si è aggiunto un centinaio di sostenitori della Juventus, dei gruppi ‘Tradizione’ e ‘Bravi ragazzi’, giunti in corteo in piazza Palazzo. È stato lanciato qualche fumogeno, ma non si sono finora verificati incidenti. Le forze dell’ordine tengono a debita distanza gli ultrà di Torino e Juventus.

La tessera del tifoso "è uno strumento di sicurezza ma anche di fidelizzazione poichè determina delle opportunità, come per esempio quella di poter accedere nel settore ospiti della propria squadra anche quando ci sono limitazioni, per tanto, bisogna cercare di accompagnare il progetto in termini propositivi e intelligenti". A sottolinearlo è stato il presidente della Figc, Giancarlo Abete, interpellato a margine della conferenza stampa di presentazione a Torino della card della Nazionale sulle polemiche che hanno accompagnato l’introduzione della tessera del tifoso. "Non avere la tessera del tifoso -ha detto ancora Abete- non determina un’esclusione, ma averla significa poter usufruire di alcuni vantaggi. Ciò che conta è cercare di fare sulla questione una informazione serena e chiara, non bisogna infatti far passare messaggi inesatti".