Home News Usa. Ritrovato vivo il feto della donna sventrata nel Massachusetts

Usa. Ritrovato vivo il feto della donna sventrata nel Massachusetts

0
3

È stato ritrovato vivo il feto di Darlene Haynes, la donna incinta uccisa nel Massachusetts: la bambina, in buone condizioni, è stato trovato a Plymouth, nel New Hampshire, assieme a Julie Corey, amica della Haynes, che è stata arrestata. È quanto si legge sul sito della Cnn.

Carlene Haynes, 23 anni, è stata ritrovata lunedì scorso nel suo appartamento di Worcester, con il ventre squarciato, chiusa in un armadio della camera da letto. La polizia aveva da subito avviato le ricerche del feto di 8 mesi sottratto dall'utero della donna, e il medico legale aveva detto che vi erano possibilità di trovarlo ancora in vita.

Gli agenti hanno così seguito la pista indicata da alcuni conoscenti della Haynes, insospettitisi dopo che la Corey, 35 anni, amica della vittima, si fece vedere in pubblico con un neonato proprio quando la Haynes era scomparsa. La donna aveva detto di aver appena partorito ma gli amici erano rimasti sorpresi che fosse stata già dimessa dopo il parto e avevano avvertito la polizia. La Corey era poi scappata nel New Hampshire, con il suo fidanzato, dove la polizia l'ha arrestata.

Secondo gli investigatori Darlene Haynes era stata uccisa da diversi giorni quando il suo cadavere è stato scoperto in un ripostiglio della sua casa a Worcester dal proprietario dell'appartamento, William Thompson. L'autopsia non ha ancora determinato le cause della sua morte, ma ha segnalato diversi colpi ricevuti alla testa dalla donna. La figlia di appena un anno della vittima stava da alcuni parenti, aveva spiegato la polizia che aveva interrogato il padre della piccola, Roberto Rodriguez.

È probabile che Julie Corey, arrestata a Plymouth nel New Hampshire insieme ad un uomo, venga accusata anche dell'omicidio, secondo l'emittente di Boston WCVB. La donna aveva detto di aver appena partorito ma gli amici erano rimasti sorpresi che fosse stata già dimessa dopo il parto e avevano avvertito la polizia.

In questi ultimi anni ci sono stati diversi casi simili negli Stati Uniti. Nel 2004 venne uccisa per strangolamento Bobbie Jo Stinnett, una 23enne incinta del Missouri e il suo feto venne rubato. Il giorno seguente fu arrestata con il bebè una donna di 36 anni, Lisa Montgomery, che in seguito è stata condannata. L'anno scorso nello stato di Washington una 23enne chiamò l'ambulanza dicendo di avere appena partorito in auto. La donna venne trovata sul sedile posteriore con il cordone ombelicale ancora in mano, ma poco dopo la polizia rinvenne in un parco vicino il cadavere di una donna incinta con un taglio sul ventre.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here