Vaticano: le armi nucleari non sono mai lecite

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Vaticano: le armi nucleari non sono mai lecite

11 Aprile 2008

“Le armi nucleari non
sono mai proporzionate alla difesa, perché distruttrici. Per
questo la Santa Sede si è sempre impegnata a far sì che le
armi nucleari non siano mai considerate un mezzo lecito per la
difesa”.

È quanto ha affermato il cardinale Renato Raffaele
Martino, presidente del Pontificio consiglio della giustizia e
della pace, a margine del seminario internazionale dedicato al
tema “Disarmo, sviluppo e pace. Prospettive per un disarmo
integrale”, che si sta svolgendo a Roma.

“Ogni azione umana – ha precisato il cardinale – è basata
su principi umani. La difesa è un principio da attivare. Lo
Stato, come ognuno di noi, deve difendere i cittadini dall’
aggressione, ma tale aggressione deve avere una valutazione
morale sulla validità dei mezzi di difesa attuati”.

“La Santa Sede si dà sempre da fare dovunque c’è una
minaccia di guerra, gli interventi pronunciati dal Vaticano o
dal Papa, anche se non sempre hanno portato a risultati utili e
concreti, non vuol dire che siano inutili”.