Verona, anziani nel mirino di nomadi truffatori

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Verona, anziani nel mirino di nomadi truffatori

14 Gennaio 2010

La violenza (intesa anche come truffa) ai danni degli anziani lascia sempre terribilmente basiti. E fa arrabbiare. la notizia di oggi riguarda Verona, dove una banda specializzata in truffe agli anziani, costituita da due donne ed un uomo, è stata arrestata dalla Polizia di Verona. La gang è stata colta in flagranza mentre stava mettendo in atto un colpo ai danni di un’anziana veronese di 85 anni.

A finire in manette tre nomadi, già noti alle Forze dell’Ordine per i numerosi precedenti a carico soprattutto in materia di reati contro il patrimonio: si tratta di due donne ed un uomo di 27, 48 e 32 anni residenti a Cerea e Legnago.

I tre avevano elaborato un sistema per intrufolarsi nelle case di ignari anziani e derubarli di ogni avere. La banda infatti si proponeva di ripulire il giardino delle vittime dalle cianfrusaglie inutili ma poi con una scusa banale, come farsi cambiare dei soldi, riusciva ad entrare in casa e sottrarre denaro e preziosi.

A portare all’arresto una attenta segnalazione di un postino che aveva visto i movimenti dello strano terzetto.