Home News Verona. Polizia scopre intera famiglia dedita allo spaccio, dal nonno al nipote

Verona. Polizia scopre intera famiglia dedita allo spaccio, dal nonno al nipote

0
35

Nell'ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e alla lotta contro lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto nel mondo giovanile e scolastico, la Squadra Mobile della Questura di Verona, ha individuato un 14enne dedito alla vendita di droga. Dopo alcune indagini è emerso un inquietante profilo: una intera famiglia coinvolta nella produzione e vendita di marijuana.

Il ragazzino era stato trovato nella sua casa a consumare droga con altri ragazzi: una volta sottoposto a interrogatorio questi ha spiegato che a fornire la droga era la madre. Sentita anche lei, questa spiegava di essersi accordata con suo padre, nonno del ragazzino 14enne, per la produzione e lo smercio. In sostanza il nonnino 76enne, residente nel Lazio, navigando sul web, aveva acquistato tutto il materiale utile per la coltivazione e faceva crescere la marijuana in una serra realizzata in casa; poi impacchettava il tutto e lo spediva alla figlia che rivendeva la droga, con l'aiuto del figlio, sul mercato veronese.

Secondo il nonno, spiega la Squadra Mobile, era meglio vendere al nord perchè li la gente è più ricca e la marijuana la si poteva spacciare anche a 9 euro al grammo contro i 6 del mercato romano. La donna 46enne, originaria di Milano, è stata arrestata e si trova ai domiciliari mentre il figlio, con un altro amico non ancora 18enne, sorpreso in casa a fumare la droga, è stato denunciato. La famiglia di pusher ha poi spiegato che siccome si trovava in difficoltà economiche aveva ideato questo meccanismo per raccogliere del denaro.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here