Violenta due 20enni, marocchino in manette

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Violenta due 20enni, marocchino in manette

25 Giugno 2008

Un marocchino di 34 anni, Rachid Assarag, pregiudicato per reati sessuali, è stato arrestato dalla polizia per violenza sessuale nei confronti di due ragazze di 20 anni. L’episodio è accaduto nella notte tra il 28 e il 29 maggio scorso ma è stato riferito solo oggi.

Le due amiche erano giunte insieme a Milano da un paese del bresciano per trascorrere una serata.

Sul treno sono state agganciate dal marocchino che le ha convinte a passare la serata con lui in alcuni locali della città. Poi, con la scusa di prendere dei soldi nel suo appartamento per pagare l’ingresso in un locale da ballo, le ha convinte a salire nel suo appartamento, in viale Certosa, dove le minacciate con un coltello e le ha costrette prima a vedere dei film porno e poi a subire i suoi atti sessuali.

All’alba, credendo che ormai avessero accettato quanto accaduto, le ha portate nei pressi del consolato marocchino, dove però, in mezzo alla gente, le due ragazze hanno avuto il coraggio di ribellarsi ed hanno chiamato la polizia di Quarto Oggiaro.

Il marocchino, grazie anche alle testimonianze di altri nordafricani che lo conoscevano, è stato rintracciato nella sua abitazione a Como dove vive con una prostituta italiana. Su di lui, che ha già scontato 2 anni e 8 mesi per una violenza sessuale, pendeva anche un’ordinanza di custodia cautelare per un episodio analogo.