Violenza sessuale. Studentessa di Milano costretta ad abuso

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Violenza sessuale. Studentessa di Milano costretta ad abuso

01 Dicembre 2009

Minacciata con un coltello e costretta a subire violenza sessuale: la vittima – l’episodio si è verificato ieri sera – è una studentessa di 21 anni, residente a Milano.

Intorno alle 22,30, mentre stava tornando a casa a piedi, la ragazza è stata avvicinata da un giovane di colore, con accento francese, che le ha puntato un oggetto appuntito al collo lungo un marciapiede di via Borsieri, all’angolo con via Pepe, nel quartiere Isola.

Costretta a seguire il malvivente in un parcheggio della zona, la giovane è stata prima rapinata della borsetta che conteneva 30 euro e poi ha subito violenza sessuale: l’aggressore l’ha palpeggiata, baciata e costretta a un rapporto orale. Poi è fuggito a piedi, lasciandola in lacrime per strada.

Solo intorno alle 23 la studentessa è riuscita a chiedere aiuto a due passanti che l’hanno soccorsa. La ragazza ha raccontato l’accaduto al 113 ed è andata in Questura per sporgere regolare denuncia.