Welfare, minoranza Fiom: “Votate sì al referendum”

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Welfare, minoranza Fiom: “Votate sì al referendum”

19 Settembre 2007

Un appello a votare sì al referendum dell’8-10 ottobre sul
protocollo welfare del 23 luglio. A lanciarlo è la minoranza della Fiom che fa
capo a Fausto Durante e che in occasione del comitato centrale dell’organizzazione
ha bocciato l’accordo sul welfare.

La minoranza ha presentato oggi un documento firmato dal 20%
dei componenti in cui si afferma che le ragioni per sostenere l’intesa sono
superiori a quelle negative.

L’appello della minoranza Fiom verrà diffuso in tutte
fabbriche, dove si intende apporre nelle bacheche anche il documento
minoritario firmato dai trentasei membri del comitato centrale.

“Vogliamo testimoniare che nella Fiom esiste un punto di vista
diverso dalla maggioranza” ha detto il leader della lista “Fiom che vogliamo”
Fausto Durante che inoltre ha aggiunto: “Questo giudizio di approvazione
proveremo a farlo rivivere nei rapporti con i lavoratori che voteranno al
referendum. Si tratta di favorire la più ampia partecipazione al voto”.