Home News Wikileaks. La Clinton annuncia nuovo incarico per sicurezza informatica

Wikileaks. La Clinton annuncia nuovo incarico per sicurezza informatica

0
52

Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, ha annunciato la creazione di un nuovo incarico al Dipartimento di Stato di Washington di coordinatore per la sicurezza informatica, con il compito di garantire la protezione del materiale secretato o considerato confidenziale.

Il nuovo incarico verrà creato nel quadro di un più ampio piano destinato a riformate il Dipartimento e la diplomazia americana in modo da renderne il lavoro più dinamico, efficace, e rapido nella risposta alle crisi ed agli sviluppi internazionali, ha spiegato la Clinton.

L'annuncio della Clinton è arrivato durante la presentazione della "Quadrennial Diplomacy and Development Review" nel corso di un incontro con i dipendenti del Dipartimento di Stato. Il governo americano ha peraltro promosso una revisione complessiva della sicurezza dei documenti confidenziali e della corrispondenza diplomatica a seguito della pubblicazione da parte di Wikileaks dei dispacci degli ambasciatori americani nel mondo.

Intanto, gli inquirenti federali americani stanno cercando le prove per incriminare Julian Assange, il fondatore di Wikileaks. Secondo il New York Times, starebbero cercando di dimostrare se c'è stata una qualche collusione nei suoi primi contatti con Bradley Manning, il militare americano accusato di aver materialmente "rubato" i documenti secretati dagli archivi militari e averli poi girati al sito di Assange.

In pratica, gli uomini del Dipartimento di Giustizia Usa stanno cercando di capire se Assange ha incoraggiato o perfino aiutato Manning a fare quello che ha fatto. Se riusciranno a dimostrare tutto ciò, sono convinti di poterlo incriminare del reato di cospirazione nella fuga di notizie. Dimostrerebbero insomma che Assange ha avuto un ruolo attivo e non di semplice ricevente passivo delle notizie che poi ha pubblicato, mettendo a soqquadro la diplomazia americana.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here