Yemen. Morto Ali Bin Ahmad Kazma, leader dei ribelli Sciiti

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Yemen. Morto Ali Bin Ahmad Kazma, leader dei ribelli Sciiti

30 Novembre 2009

È morto il leader dei ribelli sciiti dello Yemen che combattono nella zona di Harf Sufiyan, da mesi teatro di una dura battaglia con l’esercito regolare Sanàa.

Secondo quanto ha riferito l’inviato della Tv araba ‘al-Arabiya’, è deceduto lo sceicco Ali Bin Ahmad Kazma, che guidava i miliziani ribelli a Harf Sufiyan e che era diventato il leader locale del gruppo dopo la morte del fratello Hussein avvenuta nelle scorse settimane. L’uomo era stato ferito la scorsa settimana nel corso di violenti combattimenti con l’esercito per la conquista di quella zona, che dista pochi chilometri dal confine con l’Arabia Saudita.

Sembra che Kazma sia deceduto circa 2 giorni fa a causa delle ferite riportate negli scontri a fuoco con i militari. Secondo gli analisti locali, la morte del leader sciita, che fa capo all’imam ribelle Abdel Malilk al-Houthi, potrebbe rappresentare una svolta nella lotta del governo di Sanàa per riconquistare la zona di Sàda e tutta la parte nord del Paese.