Yemen. Scontri tra esercito e ribelli sciiti, 17 morti

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Yemen. Scontri tra esercito e ribelli sciiti, 17 morti

10 Settembre 2009

L’esercito yemenita ha lanciato oggi all’alba un massiccio attacco contro i ribelli sciiti attivi nel nord del paese, uccidendone 17 e catturandone 4. Lo hanno annunciato fonti ufficiali secondo le quali la pressione dell’esercito – anche con il sussidio delle armi pesanti – ha spinto i rivoltosi fuori dalle postazioni arroccate nella montuosa provincia di Saada.

Secondo le fonti i regolari stanno utilizzando fanteria ma anche carri armati e l’operazione "«è volta a ripulire gli ultimi ripari dei ribelli" e a "riaprire la strada che collega la regione alla capitale Sanaa". I nuovi combattimenti si sono riaccesi il mese scorso tra l’esercito regolare e i militanti sciiti fedeli al leader Abdul Malik al Houti, il quale accusa l’Arabia Saudita (wahhabita, che considera gli sciiti eretici) di appoggiare il governo. Sanaa, da parte sua ritiene, che dietro i ribelli vi sia l’Iran.