La sinistra non ha capito che c’è qualcuno che costruisce i jet privati

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

La sinistra non ha capito che c’è qualcuno che costruisce i jet privati

La sinistra non ha capito che c’è qualcuno che costruisce i jet privati

31 Agosto 2022

Qual è l’ultima moda della sinistra gretina? Provare a imporre il socialismo reale con la scusa dell’ambientalismo. L’ultima trovata di Verdi e Sinistra italiana, alleati del Partito Democratico, è illuminante: abolire i jet privati.

Non si può negare che inquinino molto, ma pensare di risolvere la questione con un divieto erga omnes è ridicolo. Anche perché in Italia parliamo di 133 jet privati registrati fisicamente. Qualcuno pensa davvero che abolirli, nemmeno tassarli proprio abolirli, risolva il problema dell’ambiente nel mondo? E poi, che facciamo con quelli che transitano sull’Italia? Sul serio pensano di chiudere lo spazio aereo?

Tutto questo, ovviamente, viene proposto senza pensare alla filiera e ai suoi lavoratori, molti dei quali sono operai. A sinistra dicono sempre di essere dalla parte dei lavoratori, eppure quando brandiscono le armi dell’ambientalismo ideologico ignorano le conseguenze delle proprie proposte. Dire tutto questo non significa ignorare le istanze ambientaliste, vuol dire essere consapevoli che non esistono soluzioni semplici a problemi complessi. Tanto più se lo slogan assomiglia al marxista “abolire la proprietà privata”.