Mise, via libera a 1,75 miliardi per l’innovazione su digitale, idrogeno e mobilità sostenibile

Dona oggi

Fai una donazione!

Sostieni l’Occidentale

Mise, via libera a 1,75 miliardi per l’innovazione su digitale, idrogeno e mobilità sostenibile

Mise, via libera a 1,75 miliardi per l’innovazione su digitale, idrogeno e mobilità sostenibile

30 Giugno 2022

Il Ministero dello Sviluppo economico dà il via all’attivazione delle misure agevolative del Fondo Ipcei (Importanti progetti di comune interesse europeo) per 1.75 miliardi di euro a valere sulle risorse del Pnrr.

Gli aiuti sono finalizzati a generare innovazione tecnologica, migliorare prodotti e processi di produzione e favorire una crescita economica sostenibile.

Agli incentivi possono accedere imprese di ogni dimensione. La misura è incentrata su contributi a fondo perduto fino a copertura del 100% dei costi ammissibili, per la realizzazione di progetti che abbiano come obiettivo linnovazione radicale e di grande rilevanza tecnologica e produttiva, con interventi nell’ambito delle catene del valore strategiche per l’industria europea.

L’attivazione delle misure è disposta dal Decreto ministeriale del 27 giugno 2022, dal titolo “Definizione delle modalità di accesso agli interventi agevolativi connessi ai programmi Ipcei finanziati con risorse PNRR”, in corso di registrazione alla Corte dei conti.

Gli 1,75 miliardi di euro stanziati sono così ripartiti in base alle risorse del Pnrr:

  • 1,5 miliardi di euro per la Missione 4 “Istruzione, formazione, ricerca”, Componente 2 “Dalla ricerca all’impresa”, Investimento 2.1 “Importanti progetti di comune interesse europeo (Ipcei)”;
  • 250 milioni di euro per la Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”, Investimento 5.2 “Idrogeno”.