favorevoli

24 Gennaio 2014
di redazione

Testo base passa in commissione, primo step per l’Italicum

La commissione Affari costituzionali della camera dà il primo via libera al testo base dell’Italicum, la proposta di riforma della legge elettorale. Voto a favore del Pd, di Forza Italia, di Nuovo Centrodestra e di Scelta Civica. SeL assente, no di M5S e Lega. Ma la politica continua a discutere delle preferenze, dopo le parole del premier Letta che ha criticato i listini bloccati chiedendo che si dia potere di scelta ai cittadini. Battaglia sostenuta con forza da Ncd, con Alfano che insiste, "bisogna poter scegliere" e i senatori del gruppo che lanciano la campagna #preferiscolapreferenza. Preferenze su cui il ministro Franceschini nutre invece dei dubbi: "sarebbe un errore enorme reintrodurle". No secco di Forza Italia a una ipotesi del genere che modificherebbe l’accordo raggiunto con Renzi, che pure ha parlato di "modifiche" possibili in parlamento. Si discute anche sulla vicenda del ridisegnare i collegi elettorali, con la maggioranza orientata a farli determinare per delega direttamente dal Governo.