Abruzzo, cade elicottero del 118: sei morti

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Abruzzo, cade elicottero del 118: sei morti

24 Gennaio 2017

Un elicottero del 118 è precipitato a Campo Felice, nell’aquilano. Tutte morte le sei persone a bordo: due piloti, un medico, un infermiere, un addetto del soccorso alpino e uno sciatore che si era infortunato ed era stato appena prelevato per essere trasportato all’ospedale dell’Aquila

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) ha aperto un’inchiesta ed è stato inviato sul posto un team investigativo. L’elicottero AW139 con marche EC-KJT è caduto in prossimità del laghetto di Campo Felice. I rottami del velivolo sono stati localizzati in un canalone nei pressi di Casamaina, in territorio di Lucoli. 

Ancora tutte da accertare le cause della tragedia. Sembrerebbe che l’elicottero sia precipitato da un’altezza di 600 metri, forse dopo l’impatto con un cavo sospeso oppure per un guasto meccanico. Nella zona c’era fitta nebbia e anche questo potrebbe aver contribuito a determinare la tragedia. 

L’area dell’incidente è molto impervia e per raggiungerla i soccorritori si sono mossi con gli sci. A intervenire anche un gruppo impegnato nelle ricerche all’hotel Rigopiano, a Farindola. In supporto anche maestri di sci di Campo Felice e squadre del SAR delle forze armate che sono sul posto in questi gironi per contribuire ai soccorsi alle popolazioni colpite dal maltempo.