Home News Abruzzo, Pezzopane (Pd) scrive ai grillini ma balla da sola

La lettera alla Blundo sulla ricostruzione dell'Aquila

Abruzzo, Pezzopane (Pd) scrive ai grillini ma balla da sola

0
87

Anche in Abruzzo si danza il minuetto fra i piddini, in questo caso la neoletta Stefania Pezzopane, senatrice, unica sopravvissuta alla gioiosa macchina da guerra democrats che nella regione ha fatto flop (e vittime illustri, da Marini a Concia), e i grillini, nello specifico l'insegnante prestata alla protesta (loro dicono proposta) Blundo, anche lei nella pattuglia dei nuovi senatori.

La Pezzopane prende carta e penna scrivendo alla collega e rivendicando la comune aquilanità, chiedendole di lavorare insieme per la ricostruzione della città colpita dal sisma, ma tenendo a precisare che la mobilitazione passa da una qualche forma di accordo ("Se non si trovano le condizioni per un governo difficilmente faremo qualcosa per l'Aquila"), sulla falsariga della linea imposta da Bersani, fino adesso inutilmente, ai 5 Stelle su scala nazionale.

Si potrebbe contestare a Pezzopane un uso diciamo così spregiudicato della battaglia civile sulla ricostruzione (nella lettera nessun accenno agli appestati del Pdl, che al Senato di parlamentari ne hanno portati quattro e più di qualcosa potrebbero farla), ma a colpire davvero è la risposta della Blundo. Laconica, da verbale amministrativo: "Ho ricevuto la lettera e mi riservo di rispondere", che poi è il tono, dall'alto in basso, dei vari raus contro giornalisti e politicanti tanto di moda alla Casaleggio e Associati.

"Avrei voglia di chiedere alla Pezzopane perché non ha... vabbé, lasciamo perdere ora", conclude Blundo lasciando cadere minacciosamente la frase a metà (dopo che succederà? Quale denuncia? Quale segreto finalmente scoperchiato?). Per quel che valgono i nostri suggerimenti, il Pd dovrebbe evitare le forche caudine dei grillini, il bagno di purezza imposto ma non richiesto per essere ammessi nel nuovo circo "democratico" dagli ultimi arrivati. Al di là delle strategie politiche. E anche a costo di ballare da soli.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here