Addio Porcellum, Consulta boccia la legge. Palla al parlamento

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Addio Porcellum, Consulta boccia la legge. Palla al parlamento

04 Dicembre 2013

La Consulta ha bocciato il Porcellum. Se il parlamento non dovesse intervenire riformando la legge elettorale, alle prossime elezioni si tornerebbe a votare su base proporzionale e con voto di preferenza. La Corte infatti ha dichiarato incostituzionali il premio di maggioranza senza soglia e le liste bloccate, accogliendo le eccezioni sollevate dalla Cassazione sulla base dei ricorsi presentati dai cittadini. Il premio e le soglie erano i pilastri della Legge Calderoli, smontati questi l’impianto della norma viene praticamente svuotato. “Resta fermo che il Parlamento può sempre approvare nuove leggi elettorali, secondo le proprie scelte politiche, nel rispetto dei principi costituzionali”, recita per adesso la Corte. Le motivazioni della decisione arriverrano “nelle prossime settimane”.