Afghanistan, 6 medici in soccorso dei coreani

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Afghanistan, 6 medici in soccorso dei coreani

02 Agosto 2007

Domani una delegazione di sei medici cercherà di raggiungere
i ventuno sudcoreani prigionieri dei talebani da ormai quindici giorni. Nella squadra
ci sarà ance una donna, Razia Sharifi. Ad annunciare la notizia è il gruppo
stesso di dottori durante una conferenza stampa a Kabul.

Il portavoce talebano Qari Yousef Ahmadi ha intanto fatto
sapere che due delle sedici donne prigioniere si trovano in gravi condizioni di
salute. I medici sperano pertanto di riuscire a soccorrerle. Stando a quanto
riferisce il settimanale Newsweek, che cita un leader talebano implicato nel
sequestro, gli ostaggi soffrirebbero di disidratazione e problemi intestinali.