Afghanistan: Italia e Germania favorevoli a una conferenza di pace

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Afghanistan: Italia e Germania favorevoli a una conferenza di pace

20 Novembre 2007

Italia e Germania sostengono l’idea di una nuova conferenza internazionale
sull’Afghanistan. Lo ha detto oggi una fonte diplomatica al vertice bilaterale
tra i due paesi in corso a Mseberg, a nord di Berlino.

Il ministro degli Esteri italiano Massimo D’Alema e il suo omologo tedesco
Frank Walter Steinmeier “hanno espresso una valutazione convergente sul fatto
che è venuto il momento di pensare seriamente a una nuova conferenza
internazionale per l’Afghanistan sul formato di Londra, per rilanciare l’impegno
da un punto di vista politico”, ha detto la fonte.

Il riferimento è alla conferenza tenutasi nella capitale britannica nel
2006.

Fonti diplomatiche hanno sottolineato che anche da parte tedesca ci sono dei
dubbi missione internazionale.

Nell’ultimo anno il governo italiano, pur mantenendo il proprio impegno
militare in Afghanistan, ha espresso critiche sulla gestione della missione
internazionale nel paese asiatico, affermando che “servono elementi di novità”
per raggiungere gli obiettivi di pacificazione.