Home News Afghanistan, liberati tre ostaggi sudcoreani

Afghanistan, liberati tre ostaggi sudcoreani

0
46

Sono state liberate questa mattina dai talebani tre civili sudcoreane, parte dei diciannove ostaggi rapiti lo scorso 19 luglio nel sud dell’Afghanistan.

Le donne sono state consegnate dal mediatore, Haji Mohammad Zahir, a emissari del Comitato Internazionale della Croce Rossa. La notizia è stata confermata da un portavoce dell'organizzazione umanitaria, Craig Muller, che ha precisato che al momento le tre prigioniere si trovano in un’auto per raggiungere Ghazni, il capoluogo regionale.

Al momento del rilascio le tre sudcoreane indossavano i tradizionali veli islamici, che coprivano loro il capo, e piangevano per la tensione e lo sfinimento, malgrado la riguadagnata libertà. Due componenti maschili del gruppo intanto sono stati trucidati separatamente durante la detenzione dai Talebani. Invece come “gesto di buona volontà” verso Seul i miliziani avevano rilasciato due donne gravemente malate.

“Una delle tre donne ha parlato al telefono con la madre e il padre”, ha raccontato Zahir, uno sceicco molto conosciuto nella zona. Ed ha aggiunto: “Stanno tutte bene, ma sono molto stanche”.

In cambio del rilascio, il gruppo di talebani ha ottenuto dalle autorità della Corea del Sud l'impegno a ritirare per intero dall'Afghanistan, entro la fine dell'anno, il loro contingente, ritiro peraltro già in programma. Per la stessa scadenza, inoltre, gli insorti hanno preteso anche la cessazione nel loro Paese di tutte le attività degli enti umanitari sud-coreani. Gli enti hanno accettato questa condizione, annunciando di aver iniziato a richiamare i rispettivi dipendenti.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here