Home News Al Qaeda: “Disposti a trattare per consegna salme Germanou e Dyer”

Al Qaeda: “Disposti a trattare per consegna salme Germanou e Dyer”

0
43

"Siamo disposti a trattare per la consegna dei corpi degli ostaggi uccisi. Volevamo trattare con i britannici per la salma di Edwin Dyer (ucciso nel 2009, ndr.), ma loro non vogliono alcun dialogo con noi". È quanto si legge in un comunicato diffuso oggi in internet da al-Qaeda nel Maghreb islamico.

Parlando della vicenda relativa all'ostaggio francese Michel Germanou, ucciso dai terroristi dopo il fallito blitz in Mali di due settimane fa delle forze speciali francesi, al-Qaeda ha deciso di rispondere alle dichiarazioni rilasciate sul caso dal capo di Stato francese, Nicolas Sarkozy. "Per giustificare il fallimento del suo blitz nel Mali, che è costato la vita a un suo cittadino - si legge - la Francia ha deciso di diffondere falsità sul caso. La prima di queste è quella secondo cui, l'operazione militare condotta sarebbe stata sostenuta dall'Esercito mauritano. Quando hanno visto che avevano fallito, i politici francesi si sono affrettati a dire che al-Qaeda non voleva trattare". I terroristi nord africani affermano quindi che "noi eravamo in collegamento constante con i francesi tramite un mediatore".

"Se non avessero respinto le nostre richieste non ci sarebbe stata alcuna interruzione delle trattative. La vicenda dell'ostaggio Pierre Camatte, liberato lo scorso febbraio, dimostra - sostengono - che i mujahidin non ricorrono all'uccisione del prigioniero se non vengono costretti a farlo". Secondo al-Qaeda, "quello che Sarkozy non dice è che ci sono due categorie di cittadini francesi, quelli di serie A, per cui vale la pena trattare, e quelli di serie B". Nel comunicato sono state anche allegate le foto con i nomi e le nazionalità dei sei terroristi uccisi nel fallito blitz nel nord del Mali lanciato per arrivare alla liberazione di Germanou.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here