Alfano: senza di noi sinistra al potere

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Alfano: senza di noi sinistra al potere

16 Marzo 2014

Persona, famiglia, fine-vita, fisco. Parole chiave nel discorso tenuto ieri dal leader Alfano alla manifestazione del Nuovo Centrodestra che si è svolta a Bologna. Valori etici e questioni economiche. La famiglia è quella tradizionale, "consorzio naturale fondato sull’amore", composta da uomo e donna, che ha come fine la procreazione. Ma, avverte Alfano, "non siamo oscurantisti", si può ragionare sui diritti patrimoniali delle persone omosessuali, perché ogni tipo di affettività va rispettata. Parole che vale la pena sottolineare considerando che nei giorni scorsi esponenti nazionali del Pd legati ad Arcigay avevano definito i parlamentari dei Ncd riuniti a Bologna nientemeno che dei "crociati"…

Al contrario, il Nuovo Centrodestra mette al centro la persona ("la persona viene prima dello Stato"), la vita umana, perché non può essere il Parlamento a dare e a togliere la vita. Poi Alfano torna sulla questione fiscale, fissando come nuovo obiettivo di Ncd nel governo il "dare un aiuto fiscale al popolo delle partite Iva, degli autonomi e dei liberi professionisti". Il ministro è sempre più convinto del ruolo strategico giocato da Ncd nell’esecutivo ("per incidere sul governo occorre stare al governo"), una start up di successo (Ncd) che in 120 giorni ha raggiunto oltre 12mila circoli e più di centomila iscritti. "La prova che abbiamo fatto la scelta giusta per il bene dell’Italia e del centrodestra di domani".

"Ai tanti benpensanti che si illudono, da destra, di poter fare un’opposizione in grado di raggiungere risultati dico che se non ci fossimo stati noi ci sarebbe stato un governo di sinistra-sinistra", dice netto Alfano. Senza Ncd avremmo avuto un esecutivo in grado di travolgere le istanze e i valori del popolo moderato e di centrodestra. Non c’è "malanimo" verso Silvio Berlusconi, l’unità del centrodestra andrebbe coltivata considerando i prossimi appuntamenti elettorali, ma Alfano denuncia il (mal)trattamento riservato dagli organi di stampa vicini al Cavaliere, "siamo stati aggrediti anche da lì, siamo stati aggrediti dai media di sinistra e dai media di destra. Non ci hanno scalfito".