Alitalia, Cgil dice no all’accordo sugli esuberi

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Alitalia, Cgil dice no all’accordo sugli esuberi

16 Luglio 2014

La Cgil e la Filt Cgil annunciano che non firmeranno l’accordo sugli esuberi in Alitalia. Lo si legge in una nota, mentre per tutto il giorno sono continuati i negoziati fiume e il Ceo di Etihad, James Hogan, nel pomeriggio ha incontrato il ministro Lupi. Hogan si è detto pronto ad acquisire il 49% di Alitalia se la trattativa andrà nel verso giusto. Il Ceo di Etihad ha spiegato che  occorre "ridurre il numero dei  dipendenti, abbiamo un nostro piano ma in futuro ci saranno nuove opportunità di lavoro nella compagnia". L’acc0ordo verrà in ogni caso firmato dagli altri rappresentanti sindacali della compagnia, per cui, nonostante il no della Cgil, si va avanti.