Home News Alitalia, la linea comune di Calenda e Delrio: “Testa bassa e pedalare”. E sul bando: “Tempi rapidi”

Tutte le news

Alitalia, la linea comune di Calenda e Delrio: “Testa bassa e pedalare”. E sul bando: “Tempi rapidi”

0
2

"Questo è un momento in cui si parla poco e si lavora molto. I commissari stanno facendo il loro lavoro, più di questo non voglio dire". Il ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, a margine dell'evento "Esportare la dolce vita" organizzato da Confindustria al Mudec di Milano, ha risposto così a chi gli chiedeva lumi su come stessero lavorando i tre commissari straordinari nominati dal governo per gestire il caso Alitalia. E, a modo suo, Calenda ha rivelato anche la linea di lavoro da lui imposta anche ai commissari: poche chiacchiere e soluzione rapida.

E la conferma che questa linea è stata assunta di comune accordo con l’altro ministro coinvolto nella faccenda, il ministro dei trasporti Graziano Delrio, arriva proprio da quest’ultimo: “Stanno lavorando intensamente, siamo in contatto con loro e stanno facendo un'ottima analisi per tenere i tempi rapidi sulla pubblicazione del bando". Stesso ritornello quando i giornalisti chiedono ad entrambi se il governo abbia un profilo dell'acquirente ideale per Alitalia: “I commissari stanno lavorando per questo”.

Dunque, almeno per il momento, bocche cucite dal governo su Alitalia. Anche perché domani è previsto l’atteso incontro tra Gubitosi, Laghi e Paleari con i sindacati di categoria.  E, quindi, per non mettere altra carne sul fuoco, i due ministri hanno preferito glissare. Ma le ragioni di questo silenzio non sono solo “aziendali” ma anche e soprattutto politiche: Calenda e Delrio sono in attesa di conoscere i termini della proposta che Matteo Renzi farà a nome del Pd su Alitalia. Proposta sulla quale Calenda era stato chiaro: “niente nazionalizzazione” e “niente soldi pubblici per il salvataggio”. Ma si sa, con Renzi non si può mai star tranquilli. Ecco perché Calenda e Delrio preferiscono tacere rimanendo fedeli allo loro linea: testa bassa e pedalare. 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here