Alitalia: Prato forse se ne va

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Alitalia: Prato forse se ne va

15 Dicembre 2007

“Non so se martedì ci sarò ancora” sembra abbia dichiarato il numero uno di Alitalia ai suoi collaboratori più stretti, riferendosi alla data in cui si dovrebbe prendere una decisione per la scelta dei nuovi alleati della compagnia di bandiera.

Il presidente Alitalia sarebbe a dir poco contrariato dal fatto che il governo si è messo a fare pressioni sulla trattativa con Air France e KLM, visto che quella delle compagnie francese e olandese è l’unica offerta ritenuta valida dai vertici Alitalia.

In particolare, D’Alema, Rutelli sarebebro favorevoli ad una fusione con il gruppo Airone e Banca Intesa, mentre Padoa-Schioppa e Prodi propendono per la partnership solida con i gruppi franco-olandesi. Secondo il Presidente del Consiglio non ci sarebbero scadenze vere e proprie, ma si attenderebbe “l’analisi precisa e definitiva dei conti e dei progetti. Il tema lo esamineremo o al prossimo Consiglio o dopo, faremo una discussione certamente collegiale”.

I vertici della AirFrance hanno fatto sapere che, mentre l’offerta di AirOne porterebbe la compagnia di bandiera ad un livello locale, la loro “mira a garantire da subito ad Alitalia una forte prospettiva internazionale”.