Home News Alle Europarlamentarie Grillo decide di escludere i verdi

Tutte le news

Alle Europarlamentarie Grillo decide di escludere i verdi

0
38

 Beppe Grillo lancia sul blog le consultazioni on line sulle alleanze di M5s al parlamento europeo ma tiene fuori i Verdi, probabilmente deludendo l'anima più ambientalista ed ecologista del movimento. C'è spazio per l'Ukip di Nigel Farage, perché critico verso la austerity e le regole della eurozona, per i riformatori conservatori che si rifanno ai Tories inglesi, per il partito dei "non iscritti". Ma si capisce che a Grillo l'accordo che piacerebbe di più sarebbe quello con il nuclearista Farage, di cui si scrive: EFD: Il Gruppo ha rappresentato nella scorsa legislatura l’opposizione più strenua al federalismo basato sull’austerity e alla concentrazione del potere nelle mani dei burocrati non eletti a Bruxelles. L’EFD è contro l’euro che ha generato povertà e disoccupazione. L’Ukip, il maggiore partito del Gruppo EFD, crede nella democrazia diretta ed è un partito contrario a ogni forma di discriminazione, accogliendo al suo interno membri di diverse etnie e genere che si sono uniti nella difesa della libertà e della democrazia. Il partito si oppone al potere delle grandi banche, delle multinazionali e all’eccessiva burocrazia, dedica solo il 15% del suo budget al mantenimento della sua struttura amministrativa, liberando così molte risorse per le attività politiche sul territorio e per la comunicazione, è disposto a cambiare nome scegliendone uno nuovo insieme al M5S, garantisce peso sufficiente per affrontare le battaglie condotte su temi comuni, ma al contempo assicura libertà totale di voto l’agenda politica che differisca da quella del M5S". In ogni caso, proprio perché si tratta di consultazioni on line, forse qualche grillino avrebbe preferito votare altro. Ma così funziona Internet per Grillo. 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here