Amazon, in Italia arriva il dash button: ordini a portata di bottone

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Amazon, in Italia arriva il dash button: ordini a portata di bottone

09 Novembre 2016

Per un’azienda che ha di fatto creato lo shopping via web, un oggetto fisico per fare acquisti può sembrare un paradosso. Invece Amazon Dash è un gagdet perfettamente in linea con la filosofia “1 click” che ha fatto il successo della società di Jeff Bezos. Dash è un pulsante. Un oggetto semplice che a tutti gli effetti fa parte della “Internet of Things” (IoT) e anzi ne incarna un aspetto perfettamente efficiente e lontano dalla inutile stramberia di molti oggetti dell’IoT.

L’idea alla base è futuristica: quando stai finendo le scorte in casa di un determinato prodotto, le lamette da barba ad esempio, schiacci sul bottone e automaticamente parte un ordine che ti verrà consegnato il giorno seguente. Ogni pulsante è collegato a uno e un solo marchio, il cui logo compare in maniera manifesta sul bottone da premere. Negli Stati Uniti, Dash ha debuttato l’anno scorso e ora i brand dotati di un pulsante sono più di 200 marchi. In Italia si parte con ventisette marchi: Ace, Barilla, Biorepair, Brabantia, Caffè Vergnano 1882, Dash (il detersivo: cosa che può generare un po’ di confusione con Dash, il pulsante…), Derwent, Durex, Fairy, Finish, GBC, Gillette, Huggies, Kleenex, L’Angelica, Lines e Lines Specialist, Mulino Bianco, Nerf, Nobo, Pampers, Pellini, Play-Doh, Rexel, Scholl, Scottex, Scottonelle, Tampax.

Dash si attiva collegandolo alla rete wi-fi domestica ed effettuando, la prima volta, l’associazione con l’app Amazon. Una procedura molto semplice. Dopo di che tutto è automatico. O meglio, mi arriva una notifica sullo smartphone, che mi consente di cancellare il processo se il tasto è stato schiacciato in maniera non voluta (magari da uno dei bambini di casa) oppure se ho cambiato idea. Se confermo, parte la procedura e il giorno dopo si riceve la merce. Il tutto è riservato ai clienti Amazon Prime. Dash contiene una batteria al suo interno la cui durata è stimata da Amazon in diversi anni. Acquistare un pulsante costa 4,99 euro e il prezzo viene risarcito interamente con il primo ordine.

“Abbiamo tutti vissuto la frustrazione di terminare le scorte di prodotti di uso quotidiano. Dash Button e Dash Replenishment sono stati progettati per evitare questi momenti” ha dichiarato Daniel Rausch, Director di Amazon Dash. “Dash Button offre la comodità degli acquisti 1-Click da ogni luogo della casa, quando le scorte stanno terminando, rendendo più semplice che mai fare un ordine: basta premere il pulsante e il prodotto è ordinato e in dirittura di arrivo. Dash Replenishment porta tutto ciò a un livello ulteriore, abilitando i dispositivi connessi della casa a ordinare e farti consegnare i prodotti di consumo quotidiano per non restare più senza di essi”.