Anche l’ordine dei medici paga il “pizzo” ai Lo Piccolo

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Anche l’ordine dei medici paga il “pizzo” ai Lo Piccolo

13 Novembre 2007

Anche l’ordine dei medici pagava il pizzo alla mafia di Salvatore Lo Piccolo. In uno dei “pizzini” ritrovati nel covo del boss si legge: “Ora ti faccio sapere che giorni fa, ho ricevuto 10 mila euro dall’ordine dei medici ed altri 10 mila li dovrei ricevere in questi giorni…”.

Il bigliettino è stato inviato dal Sandro Lo Piccolo, 32 anni, figlio del boss a un altro boss mafioso, Salvatore Franzese, nei primi di agosto. Il giovane Lo Piccolo, anch’egli latitante, informava degli ultimi incassi i suoi più stretti collaboratori.

Proprio a casa di Franzese, arrestato pochi giorni dopo aver ricevuto quel “pizzino”, è stato trovato anche un block notes che è il libro mastro delle estorsioni: 182mila euro nel giro di pochi giorni, con l’elenco completo di chi nella zona di sua competenza paga il “pizzo”.