Home News Attentati in Afghanistan: morti civili e poliziotti

Attentati in Afghanistan: morti civili e poliziotti

0
36

Oggi ,nell’area sud-est dell’Afghanistan, si sono susseguiti a raffica una serie di attacchi suicidi e imboscate che hanno causato la morte di dieci poliziotti afgani e cinque civili.

il primo attentato riguarda l’esplosione di un’autobomba che ha colpito un convoglio diplomatico turco alla periferia occidentale della capitale, Kabul. Oltre al kamikaze non ci sarebbero stati morti. Ma, stando a quanto referito dalla polizia sono stati feriti un civili afghano e un menmbo delle forze speciali turche.

L’attentato successivo è stato realizzato di fronte al quartier generale della polizia di Khost, nell'est dell'Afghanistan. Responsabile un kamikaze che vestiva l'uniforme della polizia ed è così riuscito a provocare la morte di tre poliziotti ed un civile. Ad accompagnare il kamikaze un altro terrorista, vestito anch’esso da poliziotto, che ha aperto il fuoco immediatamente dopo l’esplosione ed è stato durante questo scontro.

Nella provincia meridionale di Zabul, intanto altri sei poliziotti sono stati uccisi nel corso di un'imboscata tesa da un gruppo di guerriglieri talebani, sulla strada che collega Kabul a Kandahar.  Inoltre due ingegneri, un afghano e un filippino, che stavano seguendo i lavori di costruzione di una strada, sono stati uccisi in un altro attacco nella provincia orientale di Paktia. Si ricordino infine una serie di ulteriori scontri avvenuti durante la notte, nella provincia di Nuristan, al confine con il Pakistan, che hanno provocato la morte di un poliziotto.

Intanto però le dichiarazioni con cui i talebani sostenevano di aver preso il controllo dei distretti di Doaab e Mandol, sono state smentite dalle autorità locali.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here