Attentato nello Yemen: Nove morti e otto feriti

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Attentato nello Yemen: Nove morti e otto feriti

03 Luglio 2007

Nove persone morte, sette spagnoli e due yemeniti, più altre otto ferite. È questo il tragico bilancio dell’attentato di ieri a Marib, località turistica dello Yemen centrale, che si trova a circa 170 chilometri a est dalla capitale Sana’a.

Un attentatore suicida si è scagliato con la sua auto contro un gruppo di turisti, che viaggiavano su diversi fuoristrada, in visita al frequentato sito archeologico di Mahram Bilqis, la residenza della regina di Saba.

Il gruppo di turisti era partito da Madrid appena 48 ore prima della strage. Secondo le autorità locali, la responsabilità dell’attacco sarebbe da imputare ad al-Qaida. Il ministero degli Esteri spagnolo non è stato in grado di fornire l’identità delle vittime, qualche notizia in più è trapelata grazie alle indiscrezioni dell’agenzia di viaggi basca che aveva organizzato la gita, le persone coinvolte nell’incidente erano di Barcellona, Madrid e dei Paesi Baschi.

L’attacco è avvenuto poche settimane dopo gli avvisi del governo americano e inglese che sconsigliavano di recarsi in visita sul posto, il quale fino a pochi anni fa non era frequentato dai turisti a causa dei frequenti rapimenti.