Aviaria, nuovi focolai in Polonia e Romania

LOCCIDENTALE_800x1600
LOCCIDENTALE_800x1600
Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Aviaria, nuovi focolai in Polonia e Romania

03 Dicembre 2007

Il Comitato europeo per la sicurezza alimentare e la salute animale ha confermato le misure precauzionali già adottate in via d’urgenza in Polonia e Romania.

Nei giorni scorsi le autorità nazionali hanno cercato di circoscrivere e i focolai di influenza aviaria scoperti in alcuni allevamenti di tacchini.

Lo ha reso noto la Commissione europea con un comunicato nel quale riconferma anche le misure precauzionali in vigore da diverse settimane nel territorio di Norfolk (Gb).

In questo caso, pero’, le indagini epidemiologiche condotte non hanno rilevato nuovi casi della malattia tra i tacchini dal 19 novembre scorso.

In occasione della decisione adottata oggi e’ stato confermata la presenza, nei focolai di influenza individuati in Polonia e Romania, del virus H5N1, quello potenzialmente pericoloso per gli esseri umani