Home News Banca d’Italia: governo acceleri riduzione disavanzo

Banca d’Italia: governo acceleri riduzione disavanzo

0
6

ROMA - Il buon andamento dei conti pubblici deve portare il governo ad accelerare il percorso di assorbimento del deficit, unica strada per rilanciare la crescita, diminuire le tasse e guardare con maggiore serenità all'invecchiamento della popolazione.

Nell'ultimo Bollettino economico, Banca d'Italia esorta il governo ad approfittare del buon andamento dei conti pubblici per rilanciare la crescita attraverso il percorso di assorbimento del deficit e la diminuzione delle tasse, in modo da guardare con maggiore serenità all'invecchiamento della popolazione.

Si legge ne l bollettino che "l'andamento dei conti pubblici consente di accelerare il processo di riduzione del disavanzo. Un rapido conseguimento del pareggio strutturale di bilancio è essenziale per far diminuire significativamente il debito, in modo da affrontare per tempo i costi derivanti dall'invecchiamento della popolazione".

"Nel procedere verso tale obiettivo di medio termine si dovranno, al tempo stesso, reperire risorse per ridurre la pressione fiscale, che supera quella media dell'area dell'euro e si colloca in prossimità dei valori massimi storici, e per accrescere gli investimenti pubblici, in diminuzione da due anni ma essenziali per favorire il ritorno a una crescita sostenuta e durevole della produttività e del reddito".

Il contenimento della spesa primaria corrente viene pertanto considerato "indifferibile", perché la sua incidenza sul Pil si è attestata nell'ultimo biennio al 40,0% "superando anche gli elevati valori raggiunti nei primi anni Novanta".

Banca d'Italia, infine, ha registrato un rallentamento dell'espansione del Pil nel primo trimestre dell'anno in un quadro inflazionistico che rimane, comunque, favorevole.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here