Banca Mondiale: Bush spinge per Zoellick presidente

Dona oggi

Fai una donazione!

Gli articoli dell’Occidentale sono liberi perché vogliamo che li leggano tante persone. Ma scriverli, verificarli e pubblicarli ha un costo. Se hai a cuore un’informazione approfondita e accurata puoi darci una mano facendo una libera donazione da sostenitore online. Più saranno le donazioni verso l’Occidentale, più reportage e commenti potremo pubblicare.

Banca Mondiale: Bush spinge per Zoellick presidente

30 Maggio 2007

George
W. Bush presenterà la candidatura di Robert Zoellick, l’ex negoziatore per il
commercio internazionale, alla presidenza della Banca Mondiale. Il Consiglio
d’amministrazione della Banca sembra avere già concesso il suo gradimento.

Il
successore di Paul Wolfowitz ha 53 anni, è un ex collaboratore di Bush padre ed
è amico della segretaria di Stato, Condi Rice. Dopo aver ricoperto la carica di
negoziatore dei commerci, ed essere stato l’interlocutore favorito del
commissario Ue Pascal Lamy, è diventato il vice della Rice. Ha lasciato il
Dipartimento di Stato un anno fa circa per andare alla banca d’investimenti
Goldman Sachs a Wall Street. Il suo ritorno a Washington alla testa della Banca
mondiale è un’apertura di Bush jr all’Europa: tra tutti i suoi candidati,
Zoellick è il più gradito a Bruxelles.