Home News Banca Mondiale: Wolfowitz si dimetterà il 30 giugno

Banca Mondiale: Wolfowitz si dimetterà il 30 giugno

0
40

Lo ha comunicato Wolfowitz stesso alla mezzanotte di ieri ore italiane. In un comunicato il Consiglio d'amministrazione della Banca ha dichiarato di “prendere atto che il presidente lascerà l'incarico alla fine dell'anno finanziario”, e di “avere accettato la sua assicurazione che agì eticamente e in buona fede” nello scandalo di Saha Riza, la sua compagna, a cui assegnò indebiti incarichi e stipendi.

A sua volta, Wolfowitz si è detto soddisfatto dell'accordo: “E' nell'interesse della Banca mondiale che la sua missione prosegua sotto una nuova leadership’. Nella forma, è stata una vittoria dell'ex sottosegretario alla Difesa americana. Come ha notato il suo legale Robert Bennett, Wolfowitz se ne va non “nelle ombre dello scandalo”, ma in parte discolpato dall'accusa di nepotismo: il Consiglio d'amministrazione della Banca ha infatti riconosciuto che “su entrambi i fronti furono commessi errori da un certo numero di persone”, ossia che la Commissione etica lo avrebbe male guidato. Ma nella sostanza è stata una sconfitta per Wolfowitz e per l'amministrazione Usa che dopo settimane di battaglie si sono dovuti piegare alle proteste dell'Europa”.

Alla Casa Bianca, Bush ha accolto "con riluttanza e con rammarico" le dimissioni, ha riferito un portavoce: "Avrebbe preferito che Paul restasse al suo posto". ‘Presenteremo - ha spiegato il portavoce - un candidato alla successione". Il nome del candidato è ancora avvolto nel mistero. Il nome più noto che si fa è quello di Tony Blair che il 27 giugno lascerà l’incarico di primo ministro.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here