Home News Berlusconi: governo scadente su molti fronti

Berlusconi: governo scadente su molti fronti

0
78

Così Silvio Berlusconi commenta il dossier Sismi: “Lasciamo lavorare l'organo di controllo parlamentare, il Copaco, poiché ha tutti gli strumenti giuridici e tecnici per chiarire questa vicenda che mi sa tanto di polverone montato ad arte per coprire la crisi del governo”.

E aggiunge dure critiche al comportamento dei Consiglio Superiore della Magistratura: “Trovo invece inaccettabile che il Csm abbia ritenuto di scavalcare un’inchiesta in atto da parte dei magistrati, per innestare una polemica di questo tipo con altri organi dello Stato. Non è davvero questo il compito assegnato dalla Costituzione al Csm”.

Il leader di Forza Italia prosegue poi illustrando il suo parere in merito all’atteggiamento del governo sul tema pensioni. Così dichiara che: “Al di là dell'accordo con i sindacati, comunque problematico, vi è una questione di fondo: qualcuno nella maggioranza deve rinnegare le sue convinzioni %0Aoppure l'accordo all'interno della sinistra sarà impossibile”.

Per quanto riguarda l’emergenza rifiuti in Campania, invece, spiega Berlusconi, “paghiamo semplicemente le conseguenze di un cattivo modo di amministrare. Da almeno quindici anni la sinistra in Campania governa praticamente tutto. La Regione, gli amministratori locali, Bassolino e Iervolino, i partiti della sinistra non possono far finta che non ci siano responsabili, o che la responsabilità sia di tutti”. E quindi aggiunge: “la responsabilità è chiarissima, su due piani: l'inefficienza e l'affermarsi della cultura dell'illegalità, per la quale qualunque iniziativa intimidatoria, dai blocchi stradali all'aggressione delle forze dell'ordine, è tollerata per non perdere il consenso locale”.

“L'emergenza criminale è figlia del degrado – l’ex Presidente del Consiglio - che per quanto riguarda molti quartieri di Napoli e molti comuni della cintura è un dato oggettivo: degrado economico, degrado urbanistico, degrado dei servizi, degrado delle infrastrutture. Le amministrazioni di sinistra, Bassolino e Iervolino, hanno tentato un'operazione cosmetica sul centro storico di Napoli, ma hanno lasciato precipitare nel degrado tutto il resto, non risolvendo, anzi aggravando problemi antichi”.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here