Home News Berlusconi: “Il Pdl decide su tutto a maggioranza, chi non si adegua è fuori”

Berlusconi: “Il Pdl decide su tutto a maggioranza, chi non si adegua è fuori”

1
52

È in atto un tentativo di far cadere il governo. Così Silvio Berlusconi ha parlato ai suoi durante la riunione dell’Ufficio di presidenza del Pdl a Palazzo Grazioli.

Secondo quanto riferiscono alcuni partecipanti, il premier avrebbe fatto riferimento alla magistratura sottolineando che certi giudici hanno preso una deriva eversiva con una vera e propria  persecuzione giudiziaria scatenata nei suoi confronti.

Per questo il presidente del Consiglio avrebbe chiesto di andare avanti con il ddl sul processo breve e con la riforma costituzionale della giustizia. Ma Berlusconi ha parlato anche delle fibrillazioni interne al Pdl rimarcando un concetto: “Il partito decide su tutto a maggioranza, chi non si adegua è fuori”. E sul nodo delle candidature per le regionali ha ribadito che le decisioni spettano al Pdl non a lui personalmente. Infine sulla tv, il premier ha criticato le trasmissioni che “fanno guerra al governo”.

La riunione dei vertici del Pdl si era aperta con l’abbraccio tra i ministri Giulio Tremonti e Renato Brunetta: un segnale di riappacificazione dopo il clima teso dei giorni scorsi.

 

  •  
  •  

1 COMMENT

  1. DEMOCRAZIA DIRETTA – Diritti dei cittadini
    DEMOCRAZIA DIRETTA – Diritti dei cittadini

    Un invito a tutti i cittadini a riprendersi ed esercitare i diritti previsti dalla nostra costituzione agli articoli 50 – 71 e 75 direttamente senza la mediazione e rappresentanza di intermediari in tema di legiferazione.

    Salvatore GERMINARA
    26 novembre 2009

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here