Home News Betancourt. Sarkozy alle Farc: non commettete l’irreparabile

Betancourt. Sarkozy alle Farc: non commettete l’irreparabile

0
64

Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha reiterato ieri sera i suoi appelli alla liberazione di Ingrid Betancourt, "in pericolo di morte", rivolgendosi direttamente alla responsabilità di Manuel Marulanda, il capo della guerriglia colombiana, in una intervista concessa alla prima rete televisiva colombiana, Rcn.

Io dico al capo delle Farc, Manuel Marulanda, che ha sulle spalle il peso della responsabilità della vita o della morte di una donna" ha dichiarato il presidente della repubblica francese. "Che ponderi bene la decisione che prenderà, perchè questa donna è in pericolo di morte, può morire nei prossimi giorni. Tocca a lui sapere se vuol lasciare inutilmente morire una donna o se la libera" ha detto Sarkozy. "Se la lascia morire, vuol dire che sarà responsabile di un assassinio" ha aggiunto.

La liberazione dell'ostaggio franco-colombiano, è stato chiesto a Sarkozy, potrà convincere la Francia a far uscire le Forze armate rivoluzionarie di Colombia (Farc) dalla lista delle organizzazioni terroristiche? Il presidente francese si è limitato a rispondere che una cosa "è sicura, che se Ingrid non è liberata nel quadro umanitario, mai" le Farc ne usciranno.

Rivolgendosi ai telespettatori colombiani, Nicolas Sarkozy ha affermato di comprendere "perfettamente" il problema "immenso" di sicurezza che le Farc pongono a Bogotà, ma importante che possa essere il problema, ciò "non deve essere pagato col prezzo della morte di Ingrid".

"Spero che le Farc comprendano che il mondo intero guarda quel che succede e che la risposta umanitaria che io chiedo loro di dare alla situazione di Ingrid Betancourt può essere la prima tappa di un regolamento nel quale non voglio intervenire" ha aggiunto il presidente francese.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here