Home News Birmania: i monaci tornano a manifestare

Birmania: i monaci tornano a manifestare

0
2

Tornano a protestare i monaci buddisti del Myanmar. Dopo la sanguinosa repressione operata dalla giunta militare birmana, oggi oltre 70 bonzi hanno sfilato per le strade di Pakokku, nel centro del paese.

Secondo le testimonianze dei monaci, riportate dal sito Internet dell'opposizione birmana Mizzima news, 73 monaci del monastero Sasana Wilhmula, noto come il monastero occidentale, hanno marciato alle 8.30 del mattino ora locale diretti verso la pagoda di Shwegu, cantando e recitando la 'Metta Sutta', la preghiera di Budda sull'amore universale. Atre fonti, invece, parlano di 200 monaci. 

E proprio la cittadina di Pakokku è uno dei centri dove è nata la protesta che ha portato in piazza centinaia di migliaia di persone in tutto il paese.

Intanto un rapporto dell'organizzazione umanitaria Human Right Watch denuncia che la giunta militare del Myanmar arruola bambini, anche di 10 anni appena, nel suo esercito. I militari starebbero ricorrendo ai bambini soldati per fronteggiare ''la continua espansione dell'esercito, l'alto tasso di diserzione e la mancanza di volontari''. ''Reclutatori militari e mediatori civili - si legge nel documento - ricevono premi in denaro ed altri incentivi per ogni nuova giovane recluta''.

I reclutatori, spiega ancora il rapporto, falsificano i documenti di arruolamento dei bambini, scrivendo che sono 18enni. ''I bambini soldato vengono a volte costretti a partecipare ad abusi, ad appiccare fuoco a villaggi e costringere i civili a lavorare per l'esercito. Quelli che cercano di fuggire e vengono catturati, vengono malmenati, imprigionati o obbligati a tornare a combattere''.

Da Yangoon, la giunta si difende negando tutte le accuse che sarebbero ''un altro esempio di rapporti di parte di questa organizzazione, che si basa su accuse senza fondamento e bugie esagerate da parte di gruppi di insorti sul confine''.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here