Home News Bologna, agente di polizia si spara al pronto soccorso: è grave

Tutte le news

Bologna, agente di polizia si spara al pronto soccorso: è grave

0
3

Un agente di polizia penitenziaria di 44 anni, in servizio al centro di prima accoglienza e comunità minorile del Pratello, si è sparato questa mattina al pronto soccorso del Sant'Orsola di Bologna. L'uomo, originario di Napoli, è arrivato al policlinico in ambulanza perché lamentava un problema alla bocca, dovuto sembra a una recente caduta in bicicletta.

Dopo un primo controllo, si è seduto in attesa di essere visitato dai medici. Dopo pochi minuti ha estratto la pistola d'ordinanza, l'ha rivolta verso di sé e si è sparato. Trovato in un lago di sangue è stato immediatamente intubato in attesa della tac. E' successivamente stato portato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Maggiore in condizioni disperate. I motivi del tentativo di farla finita sono per ora sconosciuti, ma le prime ipotesi farebbero pensare a problemi di natura personale.

L'agente, celibe, "si era recato in ospedale accusando dei fastidi fisici", ha fatto sapere Francesco Campobasso, segretario regionale del sindacato di polizia penitenziaria Sappe. "Ritenuto da codice bianco, ha chiesto di poter attendere in una saletta del pronto soccorso. Dopo alcuni minuti si è udito uno sparo ed il personale medico ha trovato l'uomo riverso su una barella".

 

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here