Home News Bolzano. Sequestrati da Gdf 53 kg di marijuana

Bolzano. Sequestrati da Gdf 53 kg di marijuana

0
2

Ben 53 kg di marijuana e circa 100 grammi di hashish, verosimilmente destinati al mercato del Sud Italia, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Bolzano, in collaborazione dei colleghi della finanza della tenenza di Vipiteno.

L'operazione è stata portata a termine al casello autostradale di Vipiteno, dove è stato sottoposto a controllo un Tir frigo immatricolato in Italia e condotto da un 30enne italiano originario di Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Il mezzo, proveniente dalla Germania, risultava trasportare 20 bancali di merendine da frigo destinate a Roma. Nel corso del controllo, i militari si sono insospettiti perchè, nonostante la deperibilità della merce trasportata, il sistema di refrigerazione del camion risultava spento.

Sono partiti quindi più approfonditi controlli, con l'ausilio dell'unità cinofila antidroga presente sul posto e in un sottofondo, lungo circa 10 metri e alto 30 centimetri, sono stati rinvenuti 49 buste di plastica contenenti ciascuna più di un chilo di marijuana, nonchè un panetto di hashish avvolto nel nastro adesivo. Il doppiofondo era anche dotato di un ingegnoso meccanismo per l'estrazione rapida e completa della droga: con un sistema di leve e di cavi era possibile estrarre dal nascondiglio il tappeto di plastica appoggiato per l'intera lunghezza e larghezza dell'incavo e che costituiva la base d'appoggio della sostanza stupefacente.

L'ulteriore perquisizione della cabina e dell'autista ha permesso di rinvenire un'altra piccola quantità di droga, probabilmente destinata al consumo personale dell'autista, nonchè 2.350 euro in contanti. Il trafficante è stato arrestato e condotto presso le carceri di Bolzano, mentre la sostanza stupefacente - che, venduta al dettaglio avrebbe fruttato più di 200mila euro - il mezzo utilizzato per il trasporto, la valuta, il telefono cellulare e vario materiale di interesse investigativo sono stati sequestrati.

  •  
  •  

Aggiungi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here